Ogni anno, ormai è tradizione, centinaia di Bikers provenienti da tutto il centro Italia, si misurano sugli impervi sentieri del Sasso di Pale, una maestosa piramide naturale in calcare massiccio alta 1.000 m che domina la Valle Umbra e la città di Foligno.

Due i percorsi:

Il Corto: 30 Km per 1.200 m di dislivello;

Il Lungo: 40 Km per 1.800 m di dislivello.

Unica la Formula, nessun numero di partenza, nessuna classifica, nessun tempo rilevato, nessun punteggio da acquisire, solo la voglia e il piacere di pedalare insieme in mezzo ad un paesaggio mozzafiato, quello della Valmenotre, composto da luoghi unici come le meravigliose cascata di pale e monumenti straordinari come l’eremo di Santa Maria Giacobbe (prima metà del 1.200).

 

Perché PGH

Pale, sta per Sasso di Pale, una piramide naturale in calcare massiccio alta 1.000 m coperta da boschi di Leccio Carpino Pino d’Aleppo, Cerri e Roverelle, è qui che si snodano i due percorsi, sugli stessi sentieri dove si spostano volpi, caprioli, daini, lupi ma soprattutto “li guerri”.

Guerru, è la versione dialettale di Verro cioè “suino maschio destinato alla riproduzione”. Il cinghiale maschio che si aggira solitario per i boschi, con la sua rude fierezza rappresenta perfettamente del nostro modo di interpretare la MTB, pochi fronzoli nessun timore del fango della fatica delle difficoltà.

Hero, perché ogni ciclista che accetta la sfida di misurasi con l’asprezza dei sentieri su cui si spostano “li guerri”, senza premi o punteggi in cambio, ma solo per la voglia di mettersi alla prova, non può che sentirsi un eroe.

Dal nome si può comprendere lo spirito goliardico e scanzonato ma anche l’amore e la passione per la nostra montagna, che ci spinge a condividere i nostri sentieri con chiunque abbia voglia di venirci a trovare, Foligno vi aspetta.